4 Dicembre
- 21 giorni a Natale
Giacobbe

Giacobbe é una delle figure più spregiudicate e allo stesso tempo umana che ci viene presentata. La furbizia e l'ingegno sono le sue doti migliori...ma anche scappare gli riesce bene...scappa dal fratello, a cui ha rubato con l'inganno la primogenitura e scappa da casa sua per cercare rifugio altrove.

Nella fuga, impregnato di paura di non poter tornare da suo padre, fa un sogno particolare, sogna una scala verso il cielo.

In quel sogno c'é un Padre che vuole parlare con lui, Dio che gli promette protezione, rifugio e una discendenza. 

Ma é un'altra la notte che lo segnerà per tutta la vita, ed é quella in cui combatte fino all'aurora contro un uomo misterioso, che nel benedirlo e nell'assegnargli un nome nuovo (Israele) prima di andarsene, svelerà la sua identità: Dio. "La tradizione spirituale della Chiesa ha visto in questo racconto il simbolo della preghiera come combattimento della fede e vittoria della perseveranza" (CCC, 2573).

Abbiamo quindi un uomo che scappa e un Dio che insegue.

Dio interviene anche nelle nostre fughe e nelle nostre paure, nei passi falsi che compiamo. Interviene per ricordarci che se anche noi stiamo scappando, lui non ci abbandona e non ci molla, a costo di lottare con noi.

Per ricordarci che anche dove noi vediamo un fallimento, quel luogo può diventare Betel ("casa di Dio", è questo il nome che Giacobbe dà al campo in cui fa il sogno), il luogo in cui Dio rivela la sua misericordia. 

L'azione del giorno

Oggi, qualsiasi sia la tua storia, da qualunque cosa tu stia scappando, anche tu puoi essere a Betel.
Scegli un angolo della tua casa o della tua camera in cui ti senti a tuo agio e personalizzalo con una candela, dei cuscini, della musica bella, una Bibbia, un quadernetto, del profumo…qualsiasi cosa che possa aiutarti a trovare respiro e metterti in ascolto, pregare, meditare, trovare un attimo di pace.

Inizia da oggi a passare in quel luogo qualche istante. Anche se non sai pregare o fai fatica, non preoccuparti: basta aprire il cuore per permettere a Dio di incontrarti, di ricordarti che sei prezioso e che la tua vita, anche quando sembra piena di confusione, è la tua Betel, il luogo scelto da Dio per incontrarti.

se hai bisogno di motivarti un po', guarda questo video, ne vale la pena...
Play Video
Seguici su instagramShop corxiiiTorna al Calendario
info@corxiii.org
bookstorecart
0
    0
    Carrello
    Carrello vuoto
    linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram